Seleziona una pagina

 

 

 

INCIDENTI_DOMESTICI

 

 

 

Che cosa è un incidente domestico

 

  • L’incidente domestico è caratterizzato da tre fattori:
  • Evento accidentale
  • Causa esterna involontario
  • Ambito domestico

Statistiche

  1. A chi accadano gli incidenti domestici
  2. Le fasce di età più esposte
  3. Gli incidenti domestici più frequenti
  4. Le attività più pericolose
  5. Gli ambienti più pericolosi
  6. Cause , condizioni, conseguenze

A chi accadono

In Italia su circa IL 30% degli abitanti sono coinvolti in incidenti

Il gruppo più coinvolto è quello delle donne che lavorano tra le mura domestiche ( 72,5%)

Gli uomini ( 27,5%)

Le fasce di età più esposte

Le statistiche indicano un’alta frequenza d infortuni domestici tra i bambini da 0-5 anni , con prevalenza dei maschi , mentre nelle classi d’età le più esposte sono le donne, anche prescindendo dell’eventuale attività lavorativa fuori casa .

Con l’avanzare dell’età aumentano le probabilità di incorrere in un incidente domestico, ma in misura doppia per le donne rispetto agli uomini

 

 

Incidenti più frequenti

  • Cadute ( prima causa di decessi fra gli anziani)
  • Tagli
  • Ustioni termiche e chimiche
  • Urti e schiacciamenti
  • Avvelenamenti
  • Folgorazioni elettriche
  • Soffocamento

 

Attività più pericolose

  • Conduzione della casa 34%
  • Attività quotidiane fisiologiche 29%
  • Attività hobbistiche 9%
  • Igiene personale 8%
  • Piccole riparazioni 4%
  • Attività ludiche sportive 3%
  • Assistenza a componenti della famiglia 2%

 

 

 

Luogo più pericoloso

  • LA CUCINA per:
  • Distrazione 45%
  • Comportamento 28%
  • Malessere improvviso 14%
  • Altri fattori 13%

 

Prevenire le cadute

  • Mantenere un buon equilibrio nel camminare può non essere facile quindi ….
  • Essere in forma : esercizio fisico
  • Valutare se è il caso di spostare un oggetto voluminoso o di un certo peso

 

  • Peso e forma degli oggetti da trasportare devono essere adeguati
  • Sollevamento e trasporto vanno effettuati con posture corrette
  • Il percorso deve essere libero da ostacoli o impedimenti
  • Il luogo dove posare il carico deve essere preventivamente individuato
  • Evitare torsioni del busto

Quindi:

 

  • Girare tutto il corpo
  • Non inarcare la schiena
  • Utilizzare scale o sgabelli
  • Non sollevare l’oggetto lontano dal corpo e piegando la schiena
  • Piegare le gambe e avvicinare l’oggetto al tronco
  • Gli oggetti vanno spostati sostenendoli ad una altezza corrispondente al tronco

 

Agenti di rischio

  • Utensili
  • Il fuoco
  • Acqua
  • Elettricità
  • Veleni in casa
  • gas

INFORTUNI:

  • Cadute ( prima causa di decessi fra gli anziani)
  • Tagli
  • Ustioni termiche e chimiche
  • Urti e schiacciamenti
  • Avvelenamenti
  • Folgorazioni elettriche
  • Soffocamento

CADUTE:

  • Lasciare la persona come si trova
  • Chiamare il 118
  • Valutare coscienza
  • Valutare il respiro
  • Valutare il polso
  • Applicare ghiaccio se necessita
  • Preparare eventuale cartelle cliniche

 

TAGLI

  • dolore
  • soluzione di continuo della cute
  • fuoriuscita di sangue
  • gonfiore ed alterazione del colore della pelle
  • perdita di sostanza
  • perdita di funzionalità
  • perdita del polso a valle
  • perdita della sensibilità
  • esposizione dei tessuti/organi sottostanti
  • Presenza di corpi estranei

 

VALUTAZIONE DELL’INFORTUNATO

  • Sicurezza
  • Dinamica
  • Valutare la ferita
  • Attento ai corpi estranei e alle ferite penetranti
  • Anamnesi
  • Attenti alle lesioni distraenti

COSA POSSIAMO FARE

  • lavarsi le mani e indossare gli idonei DPI
  • lavare abbondantemente la ferita con soluzione fisiologica o acqua e sapone – NON È NECESSARIA ANTISPESI
  • valutare l’entità della ferita
  • tamponare l’emorragia in situ, eventualmente sollevare l’arto
  • se corpo estraneo conficcato: NON ESTRARRE ed immobilizzare in situ per il trasporto
  • applicare una medicazione a piatto in attesa di valutazione da parte di un sanitario
  • Chiamare il 118 se necessario