Seleziona una pagina

CHIAMATA AL 118

La centrale operativa del 118 è una struttura sanitaria deputata a ricevere le chiamate di soccorso e inviare il mezzo idoneo sul posto di intervento. La chiamata arriva alla Centrale Operativa di Siena, l’infermiere che prende in carico la vostra richiesta di soccorso, in base a una serie di domande specifiche, assegnerà un codice colore di intervento secondo l’urgenza presunta. Questo gli permette di inviarvi il mezzo a disposizione più idoneo al vostro bisogno:

  • Automedica: auto che trasporta medico, infermiere, farmaci, monitor defibrillatore e presidi medici invasivi per la rianimazione avanzata e la stabilizzazione del paziente
  • Ambulanza con Infermiere: vi sono 2 o 3 soccorritori e un infermiere, l’equipaggiamento è uguale all’automedica.
  • Ambulanza BLSD: vi sono 2 o 3 soccorritori, defibrillatore semi automatico, presidi di soccorso e rianimazione di base, presidi per il trattamento della patologia traumatica
  • Elicottero: trasporta il medico e l’infermiere l’equipaggiamento è uguale all’automedica

Al fine di ricevere il miglior servizio nel minor tempo possibile, è importante:

  • Parlare in modo chiaro, non troppo veloce e non urlare
  • Indicate subito il luogo dove vi trovate: se siete in strada cercate di dare dei punti di riferimento, se siete in abitazione indicate la città, la via, il numero civico l’eventuale numero interno o l’identificativo della scala in caso fossero più di una e il nome scritto sul citofono. (non state perdendo tempo, ma lo state guadagnando. In assenza di tali informazioni, una volta arrivati sul posto sarete ricontattati perché i soccorritori non riescono a trovarvi e i tempi di arrivo si allungano.
  • Cercate di spiegare al meglio il motivo della vostra chiamata
  • Rispondete a tutte le domande che l’operatore di centrale vi farà. Nessuno vi chiederà una diagnosi o valutazioni mediche, vi verrà chiesto, per esempio, se la persona è cosciente, quindi se è sveglio, se interagisce se è orientato, se sta respirando e se secondo voi respira male, da quanto tempo sono insorti i sintomi che state riferendo e se soffre di qualche patologia.
  • In caso di incidente stradale, oltre a quanto già detto, è importante comunicare il numero delle persone coinvolte, se ci sono grosse macchie di sangue, a grandi linee descrivere l’incidente: scontro frontale, persona che è stata sbalzata dal veicolo, grave deformazione del veicolo, eventuale cappottamento, investimento di pedone ecc.
  • IMPORTATISSIMO: ASPETTATE CHE SIA L’OPERATORE 118 A CHIUDERE LA CHIAMATA
  • Se il luogo di intervento è nascosto o difficile da trovare, chiedete a qualcuno, se possibile, di andare sulla strada principale per riscontrare l’ambulanza
  • Cercate di non lasciare mai solo l’infortunato e ricontattate il 118 in caso di peggioramento o sopraggiunga un nuovo sintomo che non avevate segnalato.

Ricordate inoltre che l’operatore che vi risponde non è un centralinista qualunque ma è un infermiere esperto in emergenza e urgenza, che oltre a ricevere la vostra chiamata e inviare il mezzo di soccorso, può consigliarvi delle manovre di primo soccorso che spesso possono essere salvavita da compiere prima dell’arrivo dell’ambulanza.